Maggioli Editore

Il sistema per ridurre gli sperchi

Il Sistema Chorus permette di impostare temperature diverse nei diversi ambienti della casa o di differenziare le temperature tra un piano e l’altro dell’abitazione per ridurre inutili sprechi. La giusta regolazione della temperatura dipende anche dal tipo di impianto di riscaldamento. Un sistema domotico non solo può temporizzare il riscaldamento a seconda degli orari che scegli, ma permette un controllo più flessibile della temperatura su tre livelli che è possibile impostare in relazione alle proprie esigenze. Nell’arco delle 24 ore si possono impostare temperature differenti a seconda dell’uso dell’abitazione e dei diversi momenti della giornata. Si può decidere di riscaldare solo alcune stanze differenziando automaticamente la temperatura tra un ambiente e l’altro. Nel caso l’impianto di riscaldamento/raffreddamento sia in funzione, l’apertura delle finestre causerebbe una dispersione di calore in inverno e di fresco in estate. L’installazione di specifici sensori agli infissi,invece ti permette di disattivare l’impianto di riscaldamento/raffreddamento della singola stanza in caso di apertura di porte o finestre per un tempo prolungato evitando così inutili sprechi di energia. E installando un remotizzatore GSM nel centralino con un SMS è possibile accendere la caldaia e controllare la temperatura dell’abitazione anche quando si è lontani da casa. In questo modo è possibile razionalizzare l’accensione dell’impianto di riscaldamento/raffreddamento ed impostare la temperatura preferita al rientro nell’abitazione.

Il cronotermostato GEWISS è disponibile sia per impianti domotici che tradizionali.

www.gewiss.com



Ti potrebbe interessare anche



Commenta l'articolo per primo!


Esame Architetto